Una casa Ecochic

Oggi mi piacerebbe parlarvi di un tema sempre più di attualità: la Bioarchitettura.

L’ attenzione all’ utilizzo di metodi più rispettosi dell’ ambiente è oramai argomento dei nostri giorni, ma non sempre è possibile una ristrutturazione che ne rispetti tutti i principi. Ciò non significa che vi si debba rinunciare del tutto e di seguito troverete alcuni consigli che possono aiutarci a vivere più in sintonia con lo spazio che abitiamo. Dalle più elementari accortezze come il giusto orientamento delle stanze o gli impianti elettrici che evitano il formarsi di campi magnetici, vi suggerisco delle chicche che realmente ed in maniera facile possono aiutarci a vivere meglio!

Usare materiali ecologici biocompatibili, trattati in modo naturale:

un esempio di materiale che rispecchia certe regole è il legno in listoni trattati ad olio idrorepellente per una perfetta traspirabilità del legno in cui non è previsto l’ utilizzo di vernici filmogene. Non lasciatevi scoraggiare da certi paroloni, è solo il modo per rendere il legno impermeabile da un olio derivato da essenze naturali con solventi a base di estratto di agrumi…se non è natura questa!

Sapevate che anche i colori parlano eco?

Per le pareti esiste una pittura particolare, realizzata con grassello di calce e caseina, un legante naturale presente nella composizione del latte: respira e fa respirare il muro al contrario di colle ed intonaci cementizi; è già antimuffa ed antibatterico. A questi componenti base vengono aggiunti pigmenti naturali che ne definiranno il colore da voi scelto!

Ancora, la bellezza della pietra (ad esempio la pietra leccese o quella di Luserna) potrebbe da sola arredare con la sua eleganza i vostri interni; in particolare se accostata alla giusta illuminazione riesce a creare ambienti suggestivi degni delle patinate copertine di Interior Design!

Insomma, per un arredo che sia eco, ma che non rinunci allo chic il segreto è l’ utilizzo di materiali e finiture ecocompatibili: sughero, legno, pietra, cemento, ciottoli, calce spenta, tessuti naturali e vernici senza solventi sono quei materiali del passato che ci guidano verso un futuro migliore!